pixelFb
Le nuove strip LED Ledco sono caratterizzate da chip con CRI 90+ e 3 Step MacAdam, per garantire un’illuminazione performante e con un’alta fedeltà cromatica.

Ma vediamo nel dettaglio cosa è il CRI ?

L’Indice di Resa Cromatica (Color Rendering IndexCRI) è un indice che varia da 0 a 100, e identifica la capacità di una sorgente luminosa di restituire fedelmente i colori di un oggetto illuminato.

Ci sono diverse sigle con le quali viene indicato: CRI, IRC o RA.
Più alto sarà questo valore più la strip LED rispetterà la naturale colorazione degli oggetti.

Il parametro a cui fa riferimento il CRI è la luce del sole presente durante il giorno nei diversi ambienti, che illumina oggetti e superfici, il compito dell’Indice di Resa Cromatica è identificare quanto un apparecchio illuminante riproduce fedelmente il colore degli oggetti come quando vengono illuminati dalla luce naturale del sole.

I valori di CRI degli apparecchi illuminanti vengono suddivisi in 5 categorie:

  • Cri > 90 o più: Altissimo rendimento.
    Questa è la miglior opzione disponibile, spesso utilizzata in negozi di abbigliamento, musei, supermercati, dove la luce riveste un ruolo decisivo per ottenere la miglior resa cromatica. Questa percentuale di CRI viene anche definita classe 1A.
  • Cri >80: Alto rendimento.
    Spesso utilizzata per scuole, uffici, locali commerciali, illuminazione pubblica e privata. Definita anche classe 1B.
  • Cri > 60: Seconda Classe.
    Adatta per corridoi, ascensori, scalinate e area di servizio, tutti quei luoghi dove la qualità dell’illuminazione non ricopre un ruolo importante.
  • CRI > 40: Terza Classe.
    Adatta per ambienti industriali, magazzini, depositi e centri logistici.
  • CRI > 20: Quarta ed ultima classe.
    Adatta a cantieri o aree di scarico.

Le nostre strip LED dispongono di CRI 90+ il più alto rendimento possibile, e gli accessori del binario magnetico, Spot e Barre LED, hanno chip con CRI 95.

Un ulteriore parametro per definire la qualità di una sorgente illuminante sono gli Step MacAdam.

Cosa sono gli Step MacAdam?

Gli Step MacAdam, conosciuti anche come SDCM (Standard Deviation of Color Matching), sono dei passaggi per misurare le differenze cromatiche nell’aspetto della luce LED.

David MacAdam ideò nel 1931 l’ellisse MacAdam, egli sperimentò la percezione del colore dell’occhio umano e le differenze cromatiche rilevate in base al tipo di illuminazione, trasferì questi dati in un diagramma di cromaticità CIE, l’ellisse MacAdam.

Questo diagramma indica le deviazioni di un colore tramite delle ellissi disposte intorno al valore iniziale, le ellissi mostrano come le variazioni cromatiche sono graduali.

Più ci si avvicinerà al centro dell’ellisse meno le variazioni cromatiche dal nostro valore di riferimento saranno visibili.

Sono stati standardizzati dei valori per capire quanto l’illuminazione di una luce LED ha una resa cromatica fedele, è stato rilevato che i punti che si trovano all’interno di un’ellisse 3 Step, sono indistinguibili l’uno dall’altro ad occhio nudo:

  • 1 Step MacAdam: nessuna differenza colore
  • 2 Step MacAdam: differenze visibili solo con degli strumenti
  • 3 Step MacAdam: impercettibili differenze per l’occhio umano
  • 4 Step MacAdam: differenze di colore visibili
  • 5 Step MacAdam: differenze di colore fortemente visibili

Nella scelta di una luce LED è importante conoscere le caratteristiche tecniche che assicurano la qualità del prodotto che stiamo acquistando.

 

Un CRI superiore a 90 ci garantirà una resa cromatica degli oggetti più realistica possibile, l’indicazione di 3 Step MacAdam ci assicura l’assenza di variazioni di colore visibili al nostro occhio.

 


Le Strip LED Ledco e gli accessori LED per binario magnetico assicurano questi elevati standard di qualità.

Contattaci per richiedere la tua illuminazione LED professionale.