Le strip led sono strisce, solitamente vendute in bobine da 5 metri, composte da diversi numeri di chip led. Le strip led utilizzate ed installate nel modo corretto possono avere una durata fino a 50 mila ore.

Ci sono alcuni errori comuni che vengono fatti nell’installazione delle strip led che ne compromettono il funzionamento.
Vediamo 8 consigli per salvaguardare la durata di vita della strip ed evitare spiacevoli sorprese dopo l’installazione:

  1. Non sporcare la strip led con pittura
  2. Usare profili idonei per la dissipazione del calore
  3. Rimuovere correttamente la strip led
  4. Rispettare le lunghezze massime per punto di alimentazione
  5. Seguire le linee di taglio per effettuare modifiche sulla strip
  6. Piegare la strip nel verso corretto
  7. Fare attenzione al voltaggio indicato sulla strip per il suo utilizzo
  8. Utilizzare strip led con corretto grado IP

1) Non sporcare la strip led con pittura

Spesso le strip led vengono installate a lavori non ancora ultimati, può capitare che in fase di rifinitura delle pareti o dei lavori di ristrutturazione le strip led vengano sporcate con della pittura. Questo compromette il colore della luce emessa dal chip led, quindi potremmo vedere sezioni di luce del colore corretto dove la strip led è rimasta intatta e sezioni di luce con colore falsato dove la pittura ha coperto il chip.
In caso di pittura colorata, per esempio di colore rosso, potremmo vedere una luce rosa emanata dalla strip led, questo errore è causato dalla copertura del chip led.

Quindi è bene essere sempre attenti a non sporcare la strip led con pittura di qualsiasi colore o con altri materiali che potrebbero rovinarla.

Foto di strip led sporcata con pittura.
Foto di strip led accesa sporcata con pittura, è possibile vedere la variazione del colore della luce dove la strip è sporca.

Nel caso in cui ci fossero tracce di pittura sulla strip sarà possibile pulirla delicatamente con un panno umido e successivamente passare un panno asciutto, prima di accenderla accertarsi che la strip si sia completamente asciugata.

2) Usare profili idonei per la dissipazione del calore

La maggior parte delle strip led necessitano di profili in alluminio per la dissipazione del calore.
Installare una strip senza un profilo idoneo può compromettere la durata di vita della strip oltre che surriscaldare e rovinare la superficie sui cui è stata applicata.

3) Rimuovere correttamente la strip led

Può capitare di voler rimuovere la strip led per installarla su un profilo differente o per spostarla dopo una errata applicazione, è possibile fare questa azione in sicurezza, senza danneggiare i chip led e senza avere dei “buchi” nell’illuminazione.

È importante rimuovere delicatamente la strip led, accompagnandola con l’altra mano durante tutta la fase di rimozione. In questo articolo un video dove è possibile vedere il corretto modo di rimuovere una strip led.

Non tirare la strip con forza e di scatto, non premere con forza sui chip led, questo li farà rompere evidenziando dei “buchi” lungo la linea di luce della strip.

4) Rispettare le lunghezze massime per punto di alimentazione

Questo è importante per evitare cadute di tensione e non vedere differenze di luminosità tra la parte più vicina al punto di alimentazione (dove la luce risulterà più intensa) e la parte più distante (dove la luce risulterà più fioca).

Nel caso di strip 24V la lunghezza massima per punto di alimentazione è 10 metri, per le strip a 12V invece è di 5 metri, per lunghezze superiori a quelle indicate consigliamo di alimentare la strip da entrambe le estremità.
In caso di strip led con pista flessibile inferiore ai 10mm di larghezza consigliamo di rialimentarla ogni 5 metri.

5) Seguire le linee di taglio per effettuare modifiche sulla strip

Tutte le strip Ledco hanno degli indicatori di taglio sulla lunghezza della pista flessibile, è importante sezionare la strip nei punti indicati, in caso contrario si potrebbe interrompere un settore causando lo spegnimento degli ultimi led.

È possibile trovare le indicazioni sugli interassi di taglio prefissati per ogni strip led nel libretto di istruzioni, sulle schede tecniche dei nostri prodotti o sul catalogo Ledco.

6) Piegare la strip nel verso corretto

Le strip led possono essere curvate ma è fondamentale seguire i raggi di curvatura corretti e non superare il limite di curvatura indicato nelle istruzioni di utilizzo.

7) Fare attenzione al voltaggio indicato sulla strip per il suo utilizzo

È importante rispettare il voltaggio indicato nelle istruzioni della strip led per il suo utilizzo.
Attaccare una strip led 24V ad un impianto di 220V comporterà un danneggiamento permanente del prodotto.

Per questo è importante utilizzare i trasformatori da noi consigliati con voltaggio idoneo.

8) Utilizzare strip led con corretto grado IP

Scegliere un prodotto con il giusto grado di protezione è fondamentale per la vita della strip led.
Se necessitiamo di una strip per esterno, sarà importante la scelta di una strip con IP65 o IP68, il grado di protezione IP20 è indicato solo per gli interni dove non vi è alcun contatto della strip con acqua o fonti di elevata umidità.

In questo articolo abbiamo elencato alcuni punti importanti per garantire il corretto funzionamento delle vostre strip led e per non rimanere mai al buio 😉

Per altre domande o perplessità il nostro reparto tecnico è sempre pronto a supportarvi riguardo il corretto utilizzo delle strip led e saprà indicare il prodotto più adatto al vostro progetto.

SCOPRI TUTTI I PRODOTTI LEDCO

CONTATTACI